Prestazione determinata del Curling Club Lugano, che venerdì 23 e sabato 24 gennaio si è riconfermato vincitore all'annuale Torneo delle Camelie, organizzato dal CC Ascona e che accoglie 24 squadre partecipanti da tutta la Svizzera. Il team formato da Andrea Visani, Gerry Bramati, Emanuele Vitali e Frank Rezzonico (skip) ha collezionato quattro vittorie contro Glarus (10-8), Wädenswil (12-3), i padroni di casa di Ascona (skip Wildi, 10-2) e un team tutto femminile di Aarau (8-3).
 
La principale difficoltà per la squadra luganese, oltre al fatto di doversi riconfermare in un torneo già vinto nella scorsa stagione, è stata rappresentata dalla presenza nel team argoviese di atlete di livello internazionale quali Laurence Bidaud (argento alle Olimpiadi di Salt Lake City, argento e due volte bronzo ai Mondiali) e Silvana Tirinzoni (campionessa mondiale Junior, bronzo ai Campionati Europei Mixed e tre partecipazioni ai Mondiali).
 
La compagine di Aarau con la sconfitta nell'ultimo turno è dunque scesa al quarto posto, mentre il podio è stato completato dai team padroni di casa di Pasinelli e Kräher. Le altre selezioni del CC Lugano, che contavano su numerosi giocatori alla prima stagione agonistica e capitanate da Stefano Tagliabue, Jürg Wernli e Giulio Clementi, si sono classificate rispettivamente all'ottavo, nono e ventiduesimo posto. I due posizionamenti nella top ten rappresentano un ottimo risultato, in particolar modo se si considera che la squadra di Tagliabue si è giocata il podio fino all'ultimo sasso.
 
Per gli appassionati di questa disciplina, il prossimo appuntamento è a Chiasso, venerdì 30 e sabato 31 gennaio, dove si disputerà la Coppa la Chicchera (ex Trofeo Ducry). Si attenderà poi marzo per assistere al 6º Trofeo Città di Lugano alla Resega (domenica 8 marzo) ed alle finali dei Campionati Ticinesi a Chiasso (sabato 21 marzo).
 
Gerardo Bramati

Twitter @CurlingTicino

Vai all'inizio della pagina